sabato , 4 Luglio 2020

TSH

ghiandola tiroidea da Chirurgia del collo, De Cesare E.

Tireotropina o ormone stimolante la tiroide di provenienza ipofisaria.doctor signora tiroide

La secrezione dell’ormone peptidico tireotropo o TSH (Thyroid Stimulating Hormone) è sotto controllo dell’ormone ipotalamico TRH (Thyrotropin Releasing Hormone) e del tasso degli ormoni tiroidei nel sangue  che agiscono sia sull’adenoipofisi che per via mediata a livello ipotalamico. E’ questo sofisticata bilancia funzionale che caratterizza e giustifica il termine di asse ipotalamo-ipofisi-tiroideo.

Numerosi farmaci possono diminuire od aumentare i livelli di TSH (aspirina, interferone, glucocorticoidi, antagonisti dopaminergici, somatostatina e bexarotene). Per questo motivo, prima di eseguire l’analisi del TSH ematico è importante informare il medico sulle eventuali terapie farmacologiche in corso.

>: tumori ipofisari TSH-producenti e sindromi paraneoplastiche per tumori maligni a varia sede: polmoni, apparato gastrointestinale, mammella, utero, prostata ecc.);
in tutti i casi di deficit funzionale della ghiandola tiroide: ipotiroidismo congenito o acquisito per patologie tipo tiroiditi da varie cause, dopo chirurgia (tiroidectomia totale), dopo terapia radio-metabolica, dopo radioterapia cervicale estesa;
un suo > nei gozzi, fra 1.5 e 4, è correlato ad un > rischio di tumore tiroideo papillare e non follicolare per terapia con L-tiroxina insufficiente ovvero assente; un valore di TSH < a 0.4 ha effetto protettivo: da qui la profilassi iodica nelle zone endemiche per gozzo da carenza alimentare nei riguardi del carcinoma follicolare (fonte: Prof. Enio Martino, Istituto di Endocrinologia di Pisa);
un brusco calo della temperatura ambientale;
da farmaci a base di iodio tipo quelli contrastografici, da somministrazione di farmaci antitiroidei (tionamidi – metimazolo, propiltiouracile), Amiodarone (Cordarone) e da alimenti carnei contenenti residui di tiroide in hamburger, salsicce od altre lavorazioni (in hamburger tedeschi!).

ecografia di Lucio Troiano per il “Frentano d’Oro”

<: varie cause di ipertiroidismo ghiandolare tipo morbo di Flajani-Basedow-Graves, nodulo tossico di Plummer, gozzo tossico,
tiroide in sede ectopica,
in alcune fasi delle varie tiroiditi,
ipotiroidismo da deficit di stimolo ipofisario e/o talamico (per il relais ipotalamo-ipofisario) al quale si può associare un’iperprolattinemia con espressione clinca di galattorrea ed amenorrea.

 

Controllate anche

eritroblasti e cellule mieloidi immature: la Dr.ssa Maria Golato ci informa

Gli ERITROBLASTI   L’importanza clinica del riconoscimento degli eritroblasti (NRBC) nel sangue periferico per la …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: