mercoledì , 7 Dicembre 2022

azotemia

o urea, indica la presenza nel sangue di azoto proveniente dal catabolismo delle proteine con sua eliminazione attraverso il rene.

>: insufficienza renale e cardiaca, gravidanza prima metà circa, per la maggior richiesta di proteine, dieta iperproteica, attività sportiva o lavorativagym bere acqua

con grande dispendio di lavoro e catabolismo muscolare, da cortisone che > il catabolismo, digiuno e disidratazione (diarrea, vomito, sudorazione, poliuria, apporto nutrizionale ed idrico errato soprattutto nell’anziano, nel bambino e nelle persone non autonome, in occasione di disagio ambientale, temperature alte, ambienti inidonei, incuria ed abbandono (!)), stress, emorragie digestive, infarto miocardico;

<: gravidanza avanzata, dieta ipoproteica-iperglicidica e quindi diete sbilanciate volontarie o indotte, iper-idratazione (assunzione sbilanciata per eccesso di acqua), morbo celiaco, insufficienze epatiche severe pluri-fattoriali, tipo alcool, farmaci, veleni, epatiti ecc.

Controllate anche

eritroblasti e cellule mieloidi immature: la Dr.ssa Maria Golato ci informa

Gli ERITROBLASTI   L’importanza clinica del riconoscimento degli eritroblasti (NRBC) nel sangue periferico per la …