mercoledì , 23 Ottobre 2019
Home / donazione di sangue / Cittadella del Volontariato

Cittadella del Volontariato

Lanciano

è la particolare denominazione di alcuni uffici che ospitano organizzazioni di Volontariato presso l’Ospedale Civile “Renzetti” di Lanciano, Chieti. Sono numerose, quelle più appropriate per il mio blog sono: ADOS, ADMO, AIDO, AVO che qui di seguito illustro.

ADOS: Associazione DOnatori di Sangue, www.adoslanciano.it dove sono anch’io iscritto, diretta dal Dr. Carmine Marino. Promuove la donazione del sangue consapevole, responsabile, periodica e associata attraverso il reclutamento dei candidati donatori e la fidelizzazione dei donatori associati. Offre un centro di direzione e di coordinamento dei donatori iscritti e di coloro che desiderano diventare donatori ed una segreteria per la chiamata periodica presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale. Il target di utenza sono ovviamente le persone affette da malattie ematologiche o patologie che necessitino di terapia trasfusionale.

ADMO: Associazione Donatori di Midollo Osseo, www.admo.it, diretta dalla Dr.ssa Gina Ruzzi. Ha lo scopo di sensibilizzare alla donazione specifica, informare la popolazione sulla possibilità di combattere la leucemia ed altre neoplasie del sangue attraverso la donazione ed il trapianto di midollo osseo. Orienta le persone che necessitano di trapianto di midollo osseo, fornisce agli interessati tutte le informazioni sulla donazione del midollo osseo ed invia i potenziali donatori ai Centri Trasfusionali del SSN presso i quali vengono sottoposti agli esami richiesti per legge. I dati vengono inviati al Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo. E’ dedicato alle persone affette da leucemie o neoplasie per le quali si rende necessario il trapianto di midollo osseo.
In Italia i donatori sono oltre 300.000 e l’età per donare va da 18 a 40 anni per gli over 50 Kg.

AIDO: Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule, Gruppo Comunale “G. Ciampini”, www.aidolanciano.it, diretta dal Cav. Nicola Alessandrini. Promuove in base al principio della solidarietà sociale, la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule ed ancora l’adozione di stili di vita atti a prevenire l’insorgere di patologie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi; provvede inoltre, per quanto di competenza, alla raccolta di volontà favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule post-mortem. Realizza intese operative con Enti ed altre Associazioni nazionali ed internazionali nel rispetto dei compiti istituzionali dell’Associazione, cura all’interno dell’Associazione la formazione e l’aggiornamento permanente dei Dirigenti; progetta ed organizza anche in collaborazione con Enti pubblici e privati, corsi di formazione e di aggiornamento per docenti, responsabili, animatori ecc. sulle tematiche del prelievo di organi, tessuti e cellule a scopo di trapianto terapeutico; promuove campagne di sensibilizzazione e di informazione permanente dei cittadini su tutto il territorio nazionale; instaura rapporti e collaborazioni con Istituzioni ed Enti pubblici e privati ed Associazioni italiane ed internazionali; svolge attività di informazione nelle materie di propria competenza con particolare riferimento al mondo del Lavoro, della Scuola, delle Forze Armate, delle Confessioni religiose e delle Comunità Sociali; promuove e partecipa ad attività di formazione, informazione, sensibilizzazione e sostegno alla ricerca scientifica nel campo del prelievo e trapianto di organi, tessuti e cellule. L’AIDO svolge la sua attività in favore di quelle persone che tramite adesione all’associazione, esprimono esplicita volontà di donare i propri organi, tessuti e cellule dopo la morte e si impegnano a sostenere l’Associazione per fini istituzionali.

AVO: Associazione Volontari Ospedalieri, E-mail avolanciano@virgilio.it, Presidentessa Sig.ra Lidia Paone De Luca, Vice-Presidente Sig.ra Laura Fiorenzani. E’ un’associazione di persone con comunione di intenti, di idee e di azione per garantire a tutti i degenti di una struttura ospedaliera un’attività di supporto e sostegno morale valida, spontanea, gratuita, senza distinzione di fede, razza e nazionalità. Offre tutte le attività di supporto e di aiuto che non siano di tipo medico-infermieristico, affinchè il ricoverato si senta meno solo. Il target di utenza sono tutti i degenti di una struttura ospedaliera bisognosi di aiuto e conforto, senza distinzione alcuna.

Controllate anche

28° donazione di daddy

  daddy oggi, ma non solo oggi, vuole bene … ai Donatori di Sangue. Amici …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: