sabato , 21 ottobre 2017
Home / iniziative / Buon Natale 2016, sereno 2017

Buon Natale 2016, sereno 2017

daddyxmas (di Luca Di Francescantonio)

Buona giornata Amici.
E’ tempo di auguri e di riflessioni.

ramo di NataleCome daddy, si spera che la crisi economica trovi una razionale e proficua soluzione, mentre per quella morale che interessa tutto il mondo e proprio noi, da vicino, faccia sì che la giustizia applichi severamente le regole appropriate, lasciando lo spazio fisiologico a tante persone oneste, dedite con senso civico al proprio compito, degni del ruolo di utilità sociale.
In Europa l’ìItalia è il Paese più corrotto, e fra i primi al mondo, dopo Brasile, Nigeria e Congo!

Però noi dobbiamo dimostrare riconoscenza verso chi ci ama e chi ci aiuta; riflettiamo ed informiamoci bene, con consapevolezza, prima di agire in cose importanti; sorridiamo a chi ci guarda con affetto; sforziamoci di aiutare concretamente chi soffre e chi è demotivato; cerchiamo di allontanare lo stress conoscendoci meglio, onestamente. Siamo curiosi, pazzoidi ed affamati, ‘”hungry & foolish” secondo Steve Jobs, delle cose giuste che possono ritornarci utili.
Lottiamo contro il perfido sentimento che è l’indifferenza, parola scritta sul binario 21 della Stazione Centrale di Milano da dove partivano i convogli diretti ad Auschwitz!

Come doctor ritengo utile ricordare i veleni a tavola ed il trucco di mangiare una mela prima di sedersi a tavola: per circa 10 giorni saremo di fronte a continue sfide cibarie, ma così potremo ridurre il senso di fame con una gioiosa sazietà anticipata. Si possono non “guadagnare” così anche 3 Kg!!! Io spesso lo faccio.

Come gym vorrei ricordare che in fondo la palestra oggi può avere un aggettivo connotante quale il “diffusa“, nel senso che la città, il paese, la compagna, la natura nel suo senso più ampio rappresentano l’occasione per eseguire una sana attività fisica che trova nel “camminare speditamente” la sua agile e malleabile formula magica. Comunque attenzione allo smog cittadino, attuale grave problema.
Godiamoci la natura: un’alba od un tramonto con la persona a cui vogliamo bene, apprezziamo l’odore ed i colori d’intorno nel tempo bello così come in quello definito “brutto”: c’è sempre fascino in queste esperienze, ma bisogna trovare il tempo per viverle e poi l’occasione per ricordarle.

Buon Anno Nuovo, Amici, sapendo che una buona parte dei risultati dipende da noi.
Buona auto-sfida.

Auguri, stefano-daddy.

Controllate anche

La nascita del «RICOVERO APERTO», una storia lancianese

La modalità di “ricovero programmato” in vigore è ispirata all’idea del «RICOVERO APERTO» (D.H. o …

48 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *